Affidarsi alla competenza di esperti e responsabili

Docenti d’eccezione, impossibili da incontrare altrove, ti accompagnano lungo tutto il percorso, dedicandoti tempo e attenzione per insegnarti come gestire spazi e risorse, e guidare persone con reponsabilità e grande passione.

Insieme al personale interno e con il sostegno di consulenti esperti

Il percorso nell’AULA PIU STRETTA del mondo è condotto dal personale interno del carcere: Agenti e Ispettori accompagnano gli ospiti in un tragitto modulare, che presenta i momenti esemplari della vita di un istituto penitenziario e le fasi quotidiane della sua gestione. Sono loro i “docenti” con cui si ha contatto immediato e ci si confronta su pratiche e strategie di lavoro. Al loro fianco, protagonisti della progettazione del percorso e di eventuali personalizzazioni, ci sono anche i consulenti di SLO e GALDUS, gli ideatori dell’iniziativa. Sono esperti di formazione manageriale, consulenti che da anni operano per portare innovazione organizzativa nelle imprese italiane e che per questa occasione hanno definito con cura momenti di riflessione, di brienfing iniziale e debriefing finale, per l’analisi delle questioni più importanti da approfondire anche sotto il profilo teorico.

A scuola di leadership con una lezione dedicata del direttore

Momento qualificante dell’intero percorso nell’AULA PIU’ STRETTA del mondo è la lezione tenuta direttamente dal Direttore della Casa di reclusione, che per profilo e competenze, è una figura del tutto assimilabile al responsabile ultimo e di livello più elevato di ogni grande azienda ed Ente pubblico. Con lui gli ospiti, manager e dirigenti, possono interlocuire senza filtro, domandare e scoprire i segreti di una gestione articolata quanto moderna di un carcere. Molto apprezzato nelle precedenti edizioni, presenta la sua personale esperienza, le scelte organizzative e di governance, raccontando quali sfide quotidiane deve affrontare un istituto penitenziario e le metodologie con cui vengono risolte. Non manca l’occasione per apprendere quale sia il suo modello di leadership e le scelte adottate per tenere unito e motivare uno staff numeroso ed eterogeneo.

L’esercizio della responsabilità e della leadership si possono apprendere e migliorare. Per il personale che dirige grandi organizzazioni l’AULA PIU STRETTA del mondo è un’iniziativa utile anche sotto questo profilo. E’ un percorso personale e di gruppo, che perfeziona le capacità relazionali e di governo delle risorse umane.

Docenti, Agenti, Ispettori e Direttore

A fianco del contesto e della singolatià dell’esperienza vissuta, è la figura del docente a determinare la qualità di un percorso formativo. Nell’AULA PIU’ STRETTA del mondo sono responsabili ed esperti che operano in prima linea, a partire dal più importante: il direttore del carcere! Un’occasione da non perdere.